Progetto RECage

I disturbi comportamentali e psicologici dei soggetti con disturbi cognitivi, definiti in inglese con il termine BPSD,  rappresentano uno dei maggiori problemi nell’assistenza e causa di difficoltà sul piano psicologico ed emotivo dei caregiver. Spesso questi disturbi vengono gestiti utilizzando farmaci, ma è ormai evidente come la loro comparsa può essere determinata dalle difficoltà che il caregiver può avere nel relazionarsi con il paziente, oppure scatenate da situazioni di malessere fisico od ambientale sofferti dal malato.

Per questo è importante conoscere questi disturbi e capire come poterli gestire e controllare.

Su questo tema la Commissione Europea ha recentemente finanziato un progetto di ricerca denominato RECAge, che coinvolge dodici Centri specializzati nella cura delle persone con demenza  in sette diversi Paesi.
Il Progetto  RECage -Assistenza appropriata dell’anziano con disturbi del comportamento- con lo scopo di valutare l’efficacia di unità di cura  per persone con demenza che presentano disturbi comportamentali e psicologici, al fine di migliorare e la loro qualità di vita e quella dei loro familiari.

In Italia lo studio è condotto dall’Istituto di Gerontologia e Geriatria dell’Università degli Studi di Perugia ( APRI IL VOLANTINO ); la Fondazione Europea di Ricerca Biomedica di Gazzaniga (BG); l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena; Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Mantova; le Cliniche Gavazzeni di Bergamo.